Tag

Confindustria

Progeva nella rete delle imprese che promuovono il benessere equo e sostenibile

Venerdì 12 maggio, presso la Sala Monfredi della Cittadella delle imprese di Taranto, il Politecnico di Bari, il Centro di cultura per lo sviluppo “G. Lazzati” e la Camera di commercio di Taranto hanno presentato il Focus “Il benessere equo e sostenibile, misura delle politiche pubbliche e obiettivo delle imprese.”

L’ incontro, svoltosi nell’ambito del Corso di Alta Formazione “Progettazione e gestione di città e territori sostenibili”, ha posto in luce la necessità di un mutamento radicale nell’approccio dell’impresa alla creazione di valore.

L’obiettivo? Dare vita a un sistema economico virtuoso, all’interno del quale insediare un’idea di benessere che possa ben conciliarsi con i due fondamentali attributi di equità e sostenibilità.

E’ necessario superare le contraddizioni di un modello di crescita entro cui, come affermato dal Senatore Giorgio Tonini, Presidente della V Commissione Permanente (Bilancio) del Senato, i tre termini fondamentali di benessere, consumo e produttività, si vedono sovente ridotti allo sviluppo unidimensionale della crescita del profitto.

La Progeva Srl, ha presenziato all’evento nella figura del suo Amministratore e membro di giunta di Confindustria Taranto, cogliendo in esso la possibilità di contribuire, attraverso la propria mission aziendale, alla ridefinizione del giusto rapporto tra la quantità del prodotto erogato dalle imprese e la qualità dello stesso, allargando quest’ultima definizione a parametri che vanno oltre l’esclusiva certificazione della filiera produttiva.

L’ azienda muove infatti dalla consapevolezza secondo cui, il compito di una buona impresa, non si esaurisce nel presentare sul mercato esclusivamente un buon prodotto, ma richiede che quest’ultimo sia in grado di inserirsi in una rete ben più vasta, che guarda allo sviluppo sostenibile come ambizione e meta del saper fare impresa e non solo.

In pieno accordo con quanto evidenziato dagli illustri relatori che hanno presenziato l’evento, tra i quali ricordiamo il già citato Senatore Giorgio Tonini e il Senatore Mauro Del Barba, l’obiettivo comune verso il quale adoperarsi, è quello di introdurre nel Bilancio dello Stato, gli indicatori di benessere equo e solidale: giustizia sociale, distribuzione del reddito, qualità della vita e salute dell’ambiente, tenendo conto del fatto che, come affermava Robert Kennedy nel 1968, agitando gli animi e le coscienze comuni, “Il Pil misura tutto, eccetto ciò che rende la vita degna di essere vissuta.”

 

Progeva tra le imprese virtuose con Rating di legalità

Dopo l’analisi di una serie di requisiti giuridici e qualitativi, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, ha riconosciuto a Progeva il “Rating di Legalità”, il “bollino blu” per gli imprenditori virtuosi sul piano della legge e della legalità.

Assegnando il punteggio “*++”, l’ente certifica che:
– Il titolare dell’azienda e gli altri dirigenti non hanno precedenti penali per i reati di cui al decreto legislativo n. 231 del 2001 e per i principali delitti contro la pubblica amministrazione nonché per reati tributari.
– Nei confronti di tali soggetti non è stata iniziata l’azione penale per reati di stampo mafioso.
– L’impresa, non ha commesso illeciti amministrativi dipendenti dai reati di cui al decreto legislativo n. 231 e non è stata condannata nel biennio precedente per illeciti antitrust e in materia di tutela del consumatore.
– L’impresa effettua pagamenti e transazioni finanziarie oltre i mille euro esclusivamente con strumenti tracciabili.

Il Rating di legalità è uno strumento innovativo di riconoscimento dello Stato alla capacità imprenditoriale, al merito aziendale rispettoso della legge, al principio di premiare e sostenere i più bravi, sotto ogni punto di vista, nell’economia.

Rassegna stampa: “La responsabilità delle aziende nel contrasto al cambiamento climatico”

Di seguito alcuni articoli che riprendono l’evento conclusivo della campagna di certificazione portata avanti da Progeva in merito all’impronta di carbonio delle sue produzioni.

Alternativa Sostenibile, 15/04/2015: http://www.alternativasostenibile.it/articolo/progeva-si-impegna-a-neutralizzare-le-emissioni-di-co2-.html

CorrierediTaranto.it, 15/04/2015 : http://www.corriereditaranto.it/cambiamento-climatico-e-imprese-se-ne-parla-confindustria/

Giornale di Taranto, 15/04/2015: http://www.giornaleditaranto.com/cms/index.php?option=com_k2&view=item&id=2701:il-convegno-organizzato-da-confindustria-taranto-su-la-responsabilita-delle-aziende-nel-contrasto-al-cambiamento-climatico-l-esperienza-sul-territorio-ionico&Itemid=132

GazzettadelMezzogiorno.it, 17/05/2015 : http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/homepage/notizia-no810296

Jo.tv, 20/05/2015: http://www.jotv.tv/blog/2015/04/20/confindustria-taranto-cambiamento-climatico-la-responsabilita-delle-aziende/

Confindustria Tarantohttp://www.confindustria.ta.it/index.php/lista-eventi/123-la-responsabilita-delle-aziende-nel-contrasto-al-cambiamento-climatico-l-esperienza-sul-territorio-ionico/event_details

RC News, 21/05/2015: https://radiocittadella.wordpress.com/2015/04/21/un-corso-di-formazione-sullanalisi-degli-elementi-inquinanti-in-confindustria/

Gazzetta del Mezzogiorno, 21/05/2015: http://www.progeva.it/wp-content/uploads/2015/05/20150525-Gazzetta-Mezzogiorno.pdf

Quotidiano di Puglia, 21/05/2015: http://www.progeva.it/wp-content/uploads/2015/05/20150525-Quotidiano.pdf

Dall’incontro sulla responsabilità delle imprese nel contrasto al cambiamento climatico

Alcune foto dall’incontro tenutosi presso la Sala conferenze di Confindustria Taranto su “La responsabilità delle aziende nel contrasto al cambiamento climatico” durante il quale sono stati illustrati i risultati del processo di analisi della carbon footprint dei fertilizzanti biologici Progeva.

Incontro sulla responsabilità delle aziende nel contrasto al cambiamento climatico

Lunedì 20 Aprile 2015 alle ore 10.00 presso la Sala conferenze di Confindustria Taranto si terrà l’incontro “La responsabilità delle aziende nel contrasto al cambiamento climatico”. Durante la conferenza, tra gli altri, saranno illustrati i risultati del processo di analisi della carbon footprint dei fertilizzanti biologici Progeva. Questo percorso intrapreso con il “Bando pubblico per il calcolo dell’impronta di carbonio nel ciclo di vita dei prodotti di largo consumo”, indetto dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha portato alla relativa certificazione a opera dell’ente Rina in accordo ai requisiti dello standard ISO/TS 14067:2013.

Programma

ore 10.00 Saluti
Dr. Vincenzo Cesareo – Presidente di Confindustria Taranto

ore 10.15 Apertura Lavori
Comm. Vito Pietro Chirulli – Presidente CdA Finindustria

ore 10.30 Interventi

“La Carbon Footprint, esperienze ed opportunità delle e per le aziende del territorio ionico” Life Cycle Assessment e Carbon Footprint
Prof. Bruno Notarnicola – Direttore del Dipartimento Jonico in Sistemi Giuridici ed Economici del Mediterraneo: società, ambiente, culture, dell’Università degli Studi di Bari

Adesione dell’azienda al “PROGRAMMA PER LA VALUTAZIONE DELL’IMPRONTA AMBIENTALE “ del Ministero dell’Ambiente
Lella Miccolis – Amministratore unico Progeva S.r.l. – Laterza (TA)

Risultati del progetto “Analisi degli impatti dovuti alle emissioni di gas climalteranti misurati in CO2equivalenti, relative alla produzione dei fertilizzanti da parte della Progeva e individuazione di relative azioni di mitigazione e neutralizzazione”
Giuseppe Carlucci – Presidente Agreenment S.r.l. Spin-off dell’Università degli Studi della Basilicata

Il ruolo della certificazione
Marcello Manno – Unit Manager RINA Services S.p.A. South Italy – District Operational Unit Taranto Certification

ore 11.30 Chiusura dei lavori

Al termine dei lavori è previsto un drink offerto ai presenti con stoviglie compostabili

Progeva su Industria, magazine di Confindustria Taranto

Industria, magazine di Confindustria, Ance e Scuola edile Taranto ha dedicato un approfondimento sulla realtà imprenditoriale Progeva e in particolare al progetto “Formazione Manageriale per l’espansione commerciale all’estero della Progeva srl”, finanziato dalla Provincia di Taranto – 7° Settore – Servizio Agenzia Lavoro e Formazione Professionale – e realizzato in collaborazione con Finindustria srl.

Il percorso formativo e consulenziale ha permesso a Progeva di acquisire le competenze specifiche per collocare in maniera sistematica l’azienda nei mercati esteri e ha previsto una fase per la definizione di due Paesi obiettivo, Tunisia e Marocco, e del relativo progetto di insediamento.

In particolare dal 28 al 30 aprile la Finindustria Taranto e la Progeva Srl hanno ospitato la referente dell’ICE CASABLANCA Trade Analyst, Karima Idir, il Direttore generale eil Direttore acquisti del SONACOS Société nationale de Commercialisation des semences rispettivamente Mohamed KABBAJ – Chef du pôle Support e Mhamed BAHAJJOUB – Chef du département Achats et Approvisionnements. La Società SONACOS è un’importante e storica struttura pubblica di emanazione statale che si occupa di produzione e commercializzazione di prodotti agricoli e di mezzi tecnici per l’agricoltura.

Durante le tre giornate, oltre alla visita guidata presso gli stabilimenti della Progeva e Fertileva a Laterza, a cura del Direttore tecnico Marino Mongelli, c’è stata l’illustrazione da parte dell’Amministratore Unico e Direttore commerciale Lella Miccolis, agli ospiti marocchini della storia aziendale, del core business della Progeva e della Fertileva, dei processi produttivi, delle caratteristiche delle varie linee di fertilizzanti prodotti, dei servizi offerti.

Al termine dei lavori gli ospiti marocchini hanno manifestato forte interesse nell’approfondire i rapporti invitando Progeva in Marocco.

Il Marocco come altri Paesi africani, con l’ausilio delle più importanti organizzazioni internazionali è impegnato da qualche anno nell’utilizzo di tecniche di agricoltura sostenibile ed i fertilizzanti Progeva completamente naturali e di origine organica si sposano perfettamente con questo loro obiettivo produttivo. La loro pratica di concimazione si basa esclusivamente sulla concimazione minerale, data la disponibilità interna di alcuni minerali, ma poco si concilia con le esigenze dei loro terreni tendenti alla desertificazione.

Leggi qui l’articolo.

E anche in momenti di crisi c’è chi nelle imprese scommette sul futuro

Venerdì 15 Novembre 2013 si è svolto in tutta Italia il PMI DAY “Quarta Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese”, che rappresenta il tradizionale appuntamento promosso da Piccola Industria di Confindustria, per raccontare ai giovani il mondo delle imprese e far conoscere il loro impegno a favore della crescita e dello sviluppo del Paese.

La Progeva Srl, aderendo con entusiasmo all’iniziativa, ha ospitato una rappresentanza dell’Istituto Tecnico Agrario di Massafra “Itas Mondelli” costituita da 36 studenti frequentanti le classi quarte dell’Istituto e da 6 docenti.

Al gruppo di visitatori, accolto dal personale qualificato Progeva, è stata fornita da parte dell’Amministratore Unico (Dott.ssa Lella Miccolis) e del referente tecnico aziendale (Cosimo Chiarelli) una breve descrizione dell’impianto di compostaggio, accompagnata dalla visione di un video di presentazione dell’azienda; è stato inoltre proiettato il video- messaggio di saluto del Presidente di Piccola Industria di Confindustria Nazionale Vincenzo Boccia.

La giornata è proseguita poi con la visita dello stabilimento durante la quale sono state mostrate le principali fasi del processo di compostaggio.
I temi trattati hanno riscosso particolare interesse nei ragazzi i quali, piuttosto incuriositi, hanno posto molteplici domande durante la presentazione, dapprima teorica e poi pratica, dell’azienda e del processo ivi posto in essere.

La visita si è conclusa con i saluti da parte della Dott.ssa Miccolis e dell’ Ing. Luigi De Filippis, Presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Taranto, il quale rimarcando il valore di eventi di questo genere, ha sottolineato da una parte l’importanza di aziende quali Progeva sul territorio Tarantino, che nonostante le difficoltà puntano con determinazione alla crescita e al superamento delle stesse, dall’altra l’importanza che i giovani hanno per il territorio e per il Paese, in quanto rappresentano le risorse economiche future.

 

L’Istituto Tecnico Agrario di Massafra “Itas Mondelli” ha citato la Progeva Srl nell’articolo raggiungibile al seguente indirizzo:

http://www.mondelli.gov.it/articolo/il-mondelli-al-pmi-day-di-confindustria